SENTENZA DICHIARATIVA DI FALLIMENTO
TRASCRIZIONE PRESSO LA CONSERVATORIA DEI REGISTRI

Ai sensi dell’articolo 88 della Legge fallimentare, qualora il fallito possegga beni immobili, il curatore fallimentare deve trascrivere la Sentenza Dichiarativa di Fallimento presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari competente per immobile.La nota di trascrizione deve contenere alcuni dati obbligatori indicati dall’art. 2659 del Codice Civile, tra cui i dati degli immobili in capo ai soggetti falliti, i soggetti a favore e contro i quali la trascrizione avrà luogo e le relative quote di appartenenza.

Se il curatore “non provveda autonomamente e spontaneamente alla presentazione delle note di trascrizione su supporto informatico presso la Conservatoria competente, ma si limiti a notificare al Conservatore un estratto della sentenza dichiarativa di fallimento a norma dell’art. 88, secondo comma, della legge fallimentare, gli Uffici dei registri immobiliari dovranno adottare il seguente iter procedurale:

  1. Compilazione d’ufficio delle note di trascrizione su supporto informatico, utilizzando il codice residuale 600, senza indicazione dei beni immobili (in tale caso, infatti, la deroga a quanto previsto dall’art. 2659 c.c. in tema di contenuto obbligatorio della nota di trascrizione, va ricondotta alla peculiare natura della trascrizione della sentenza di cui trattasi);
  2. Esecuzione d’ufficio della formalità di trascrizione, con prenotazione a debito dei tributi.
    Normalmente, il Curatore o il tecnico nominato dovrà eseguire:

    • Visura catastale nazionale nominativa e per singolo immobile che, anche se non probatoria, consente di verificare il compendio immobiliare oggetto della trascrizione;
    • Ispezione ipotecaria nazionale nominativa che garantirebbe l’individuazione di immobili già venduti ma con atti revocabili da parte della procedura concorsuale;
    • Presentare la nota di trascrizione della Sentenza Dichiarativa di Fallimento con l’indicazione degli immobili presso ogni Agenzia del Territorio competente,

Documenti da allegare alla nota di trascrizione per la Conservatoria

  • Copia conforme autenticata della sentenza dichiarativa di fallimento;
  • Ricevuta del pagamento delle imposte ipotecarie tramite modello F23;
  • Nota di trascrizione eseguita tramite apposito programma;
  • Copia cartacea e del file della nota sopracitata.

Presentazione Documenti
Una volta recepiti questi documenti, si procede con la compilazione della Trascrizione con il deposito della Sentenza presso la Conservatoria. Il ritiro del certificato di eseguita formalità, o “duplo”, avviene dai 7 ai 15 giorni dopo il deposito.

sentenza di fallimento

Richiedi online il servizio di Trascrizione Sentenza di Fallimento